I requisiti dei materiali isolanti

Isolanti conformi ai CAM

Una delle clausole imposte dal Decreto è che per aver accesso al Superbonus 110%, i materiali isolanti utilizzati per gli interventi di efficientamento energetico debbano rispettare i CAM Edilizia, secondo il Decreto dell’11 ottobre 2017 che ufficializza i Criteri Ambientali Minimi per l’edilizia per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione, manutenzione.

L’inserimento di questa clausola implica che i materiali isolanti in EPS e non solo, vengano considerati uno strumento importante per sostenere un’edilizia eco-sostenibile e orientata alla circolarità, dato che viene richiesto un contenuto minimo di riciclato.

I prodotti per l’isolamento termico in EPS possono contenere un’elevata percentuale di riciclato fino al 60%!

 

 

La dichiarazione del contenuto di materiale da riciclo

 

La certificazione del contenuto di riciclato nei prodotti isolanti è uno dei requisiti necessari per poter ottenere il Superbonus 110%. Per quanto riguarda l’EPS, in base ai requisiti CAM, il contenuto di materiale da riciclo deve essere compreso tra il 10% e il 60%.

Questo parametro deve essere dimostrato dal produttore attraverso quattro possibili modalità:

  • la dichiarazione ambientale di prodotto di tipo 3 (EPD);
  • la certificazione ambientale di prodotto rilasciata da un organismo di valutazione;
  • la certificazione rilasciata da un organismo di valutazione attraverso bilancio di massa che deriva da una autodichiarazione conforme alla norma ISO 14021;
  • qualora l’azienda non fosse in possesso delle certificazioni elencante ai punti precedenti attraverso un rapporto di conformità rilasciato da un ente di ispezione e conforme alla norma ISO/IEC 1720:2012.

Vediamole una per una:

  • EPD

    Certificazione che riporta i risultati di un’analisi realizzata secondo le norme UNI EN 15804 e ISO 14025. Deve precisare che le materie prime utilizzate sono in parte di derivazione vergine e in parte da materiale di riciclo. È obbligatorio dichiarare la quantità di materiale riciclato, che deve stare nei parametri richiesti dai CAM.

    Rilasciato da un organismo preposto
  • CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO

    È una valutazione di conformità attestata da un organismo preposto, per esempio Plastica Seconda Vita e Remade in Italy, che riporta il quantitativo di materiale riciclato effettivamente presente. Il bilancio di massa viene realizzato in maniera analitica. La certificazione viene rilasciata al produttore del materiale isolante che la può utilizzare per dichiarare la conformità ai CAM.

    Rilasciato da un organismo preposto
  • AUTODICHIARAZIONE

    Il produttore, sulla base dei criteri stabiliti dalla norma ISO 14021, dichiara di avere un processo produttivo controllato che impiega un quantitativo di materia proveniente da riciclo. Un ente preposto deve effettuare un controllo della veridicità delle asserzioni ambientali rilasciate dal produttore e garantire quindi l’affidabilità delle auto dichiarazioni ambientali.

    Dichiarazione del produttore
  • RAPPORTO DI ISPEZIONE

    L’azienda produttrice può presentare un rapporto di ispezione rilasciato da un organismo di ispezione, in conformità alla ISO/IEC 17020:2012, che attesti il contenuto di materia recuperata o riciclata nel prodotto. In questo caso è necessario procedere ad un’attività ispettiva durante l’esecuzione delle opere.

    Rilasciato da un organismo di ispezione