Trasmittanza media di pareti con eterogeneità semplici

Le relazioni fin qui trovate si riferiscono a pareti piane illimitate e servono a definire il flusso termico che ne attraversa 1 m2, in condizioni da salto termico stazionario. Il flusso in questo caso è in ogni punto
perpendicolare alla superficie della parete e si dice flusso unidirezionale.
Tali relazioni si usano però anche per le pareti effettive, che hanno dimensioni limitate; ciò è accettabile finchè la parete è delimitata da superfici perpendicolari alle facce e l’insieme è tale che non esistono flussi di calore importanti tra le parti eterogenee. In questo caso si dice che la parete ha eterogeneità semplice e la sua trasmittanza media Km è la media ponderale (rispetto alle aree S delle singole parti omogenee) delle trasmittanze K delle parti omogenee:

L’esempio mostra un’applicazione di queste relazioni.

Esempio: Determinare la trasmittanza media della parete costituita da un tamponamento in blocchi cavi di cls a pareti sottili da 250 mm, compreso fra pilastri di cls da 250 x 300 mm con interasse di 3 m. Il tutto è rivestito esternamente “a cappotto” con EPS 20 per 60 mm e internamente con intonaco a gesso da 10 mm. Si trascura il contributo della finitura esterna del cappotto.

Resistenza del tamponamento:

Trasmittanza del tamponamento KI = 1/1, 998 = 0,50 W/m2K

Trasmittanza dei pilastri K2 = 1/1,827 = 0,55 W/m2.K
Per un’altezza di 1 mm di parete si ha S1 = 2,7 m2; S2 = 0,3 m2, quindi la trasmittanza media è:

 


Guarda le Missioni Mister Cappotto e scopri le caratteristiche del sistema a cappotto in polistirene espanso sinterizzato.

Torna alle news